Dic 3, 2008 - Senza categoria    No Comments

La mia assenza e la tua presenza

lavoro.jpg

Ma come funziona realmente? insomma esiste un giorno dove uno si sveglia e decide cosa farà da grande, o è solo il destino che ti guida e alla fine ti ritrovi a fare il pasticcere, la cantante, l’operaio, la farmacista? mi sono svegliata pensando che in fondo potrei combinare qualcosa di importante, mi sono svegliata pensando che nel lavoro potrei davvero essere brava.Che poi è una vita che mi sveglio pensando di diventare ogni giorno più brava, a questo punto sarei dovuta diventare la più brava delle brave, ed invece mi ritrovo qui a contare le alci stampate sui miei pantaloni del pigiama cercando una motivazione non potente per farmi capitolare.E nell’attesa che le cose si complichino di nuovo e che riparta a fare disegni sui vetri appannati ti guardo al di là del vetro della cucina e faccio di nuovo progetti.Mi considero scostante e disordinata, ma credimi quando mi vesto solo di competizione sono una tigre affammata, precisa e presente.E poi ridi, con quella bocca che mi fa dimenticare ogni nostro difetto, ridi perchè salto sul divano e mi scrollo di dosso tutta la tensione accumulata.E se fossi davvero portata per stare con la gente? tu sorridi e pensi che passo il tempo a rincorrere la mia ironia e a fare piccoli pezzetti di carta.Potremmo partire di nuovo da qui, da me che busso alla porta e tu che apri e mi aspetti con un bel piatto di passatelli e la giornata rinchiusa con la combinazione dentro la valigia. Se non ti conoscessi bene direi che stai pensando a quanto è bello quando fischietti e non pensi che la solitudine è solo un ricordo lontano, se non ti conoscessi bene direi che sei un po preoccupato per tutta quella gente che parla con me durante la giornata, per quelle persone che mi sorridono e alle quali parlo di quello in cui credo.La mia assenza è un chiaro invito a tenerti presente, e stesa su questo scivolo sono ancora indecisa se scendere di nuovo dalle scale o rischiare e scivolare giù, per vedere se davvero il mondo è così cattivo come dicono.Se mi allineo verso l’orizzonte dietro di me si vedono tutti.Ma tu guardi verso di me e sei concentrato a capirci qualcosa.Posso chiederti ancora una volta se pensi che io sia la donna adatta? perchè adesso senza la tua presenza svanirebbe in un attimo la mia assenza e forse rischieremmo di fare come tanti, la testa bassa , davanti il piatto, io che guardo oltre e tu che ti fai distrarre dal suono di altre voci.Ecco come funziona, un giorno ci si sveglia e qualcuno decide che forse potresti VENDERE la tua passione per la VITA: ed io ho risposto, eccomi sono pronta.

La mia assenza e la tua presenzaultima modifica: 2008-12-03T14:23:56+01:00da gennymell
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento