Nov 12, 2008 - Senza categoria    No Comments

SCONFUSIOCRAZIA

L’altra metà del bicchiere sembra abbastanza piena, eh certo perchè non ho dubbi quando si tratta di mettere la testa sopra le nuvole e iniziare a vagabondare alla ricerca di una sdraio lbera, ma certo genny accomodati pure e inizia a rilassarti, prendi spunto nella valigia delle tue aspettative e prendi ad occhi chiusi l’occasione che ti sembra più favorevole! Ho gli occhi chiusi e già mi perdo nel lago di adrenalina che la mia mente autoproduce, ma poi la cosa bella è che non mi fermo mai a pensare un attimo, ho la maledetta abitudine di partire per la tangenziale, senza aver pensato al fatto che se trovo una deviazione per lavori allora c’è caso che mi debba fermare.E porca paletta questa volta pensavo di essere stata più fortunata, in fondo si parla di istruzione e della mia stravagante voglia di mettermi di nuovo a capire perchè mi senta così in delirio se non studio qualcosa.Madonna che meraviglia il profumo delle pagine dei libri, e le porte di legno che cigolano, ed è bella anche la burocrazia quando ti porta a sentirti per un giorno capace di domarla, e poi la storia che in fondo la vita a 31 anni non si avvicina nemmeno lontanamente a quella famosa finestra dove ti affacci e dopo non c’è più, mi sembra che nella confusione abbia tralasciato la parte dove tutti sono fieri di te e si complimentano e dove si capiscono le esigenze e la fretta nel dover svolgere delle cose e allora ti chiedono:” hai bisogno di me?”…..E VAFFANCULO maledetti soldi che entrate sempre nel momento sbagliato, cioè se la vostra parte è solo quella di comparsa ma perchè vi ostinate a voler fare i protagonisti? e comunque il discorso sta proprio nei termini in cui se ogni volta che uno ha un desiderio deve farsi venire gli attacchi di panico, ma allora VAFFANCULO anche ai sogni, e ve li lascio tutti e sto bene anche senza, anche perchè in fondo se fa più male sognare che non sognare allora mi serve poco per chiudere le porte del cielo.E allora va bene così, e non me la riprendo con nessuno se non con me stessa e dico ad alta voce e senza vergognarmene che non mi faccio buttare giù da una società che va in malora grazie a qualcuno a a qualcosa, e che il mio malumore deve durare due passi rispetto ai kilometri di una vita, e che non chiedo nulla, ne figli, ne matrimonio,ne laurea, ne scarpe e borse, ne biscotti, ne viaggi, ne vacanze sulla neve e case al mare….chiedo solo di rimanere sola a pensare che meno male i miei semi gli ho piantati e VAFFANCULO, ADESSO COL CAVOLO CHE MI TOGLIETE IL  SORRISO.

    “RUCOLINA MIA…..” chissà per quale motivo mi sarà venuta in mente questa canzone….

 

SCONFUSIOCRAZIAultima modifica: 2008-11-12T17:32:13+01:00da gennymell
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento