Dic 19, 2007 - Senza categoria    1 Comment

LA TOMBOLA DI NATALE

Le mie origini  sono emiliane, mio nonno Enrico era emiliano, mani grandi come due padelle,la chitarra per scanzonare e un accento da far spataccare dal ridere tutte le api dei suoi alveari…..lui di vecchio stampo comunista era il fulcro della tombala alla casa del popolo: tirava i numeri!….ma li tirava e tutti ridevano il 67 diventava “scessciantascette”…e la esse diventava un optional, insomma ci si concentrava su di lui e nessuno faceva mai tombola…..pensavo che forse dovrei andare a giocare a tombola, per ristabilire un contatto con le tradizioni, per fermare un po questo tempo che vola e che ci da solo modo di pensare a trasferirci in paesi meno caotici, andiamo in Brasile, li si sta tutti nudi a bere e sculettare!…però li non si gioca a tombola e quindi siamo di nuovo daccapo…questa trasferta toscana non sta portando buoni frutti, diciamo che mi sento una confusione costante, come quando inizi a guardare un programma, poi cambi canale ne guardi un altro e poi…insomma non cu capisco nulla….però ho degli amici toscani niente male dei grandi amici, domani sera rimpatriata di compagni di merende….ed è storia, quella che tengo stretta dentro di me, la più bella, la più segretamente speciale…..li amo davvero tanto perchè mi prendono in giro dicendo che il mio corpo è stato preso dai marziani…però si sono sbagliati e mi hanno installato le corde vocali della cantante di Castellina Pasi……ma chi è???……

http://it.youtube.com/watch?v=KPOEIbkqyIA

Dic 18, 2007 - Senza categoria    1 Comment

UN,DUE,TRE….STELLA

9eeb8637bcca3816cadda55e19c37331.jpg

E’ giusto appropriarsi di quello che ci spetta,in fondo quando ci sono le condizioni quando ad ogni sguardo se ne avvicina un altro è giusto chiedere, ascoltare la risposta e poi prendere le valigie e andarsene.Quello che la vita ci dona è la capacità di decidere per noi stessi, la forza e la determinazione per capire che se una persona non ha voglia di regalarsi e di regalarci allora non è la persona che potrà condividere la nostra crescita, momenti di vita,  ma sopratutto i risultati ottenuti.Ci sono persone che condividono parte dell’esistenza con qualcuno che hanno smesso di amare ancora prima di iniziare a farlo, ammiro il coraggio ma sopratutto la fede, la fede per una scelta fatta,la fede di non avere la consapevolezza che magari sciegliendo qualcosa di diverso c’era una piccola possibilità di essere più felice.E poi c’è l’egoismo ,quello stramaledetto di qualcuno che crede di poter decidere anche per gli altri.E poi ci sono quelli che ci credono e cii sono io li conosco.Credono in un valore estremo………………………………ee4345cae7444a1f6913dbc6ddc8b532.jpg
Dic 18, 2007 - Senza categoria    1 Comment

‘i tacchino

6edd7d6027ac81b06141cda8a676525e.jpg
Ok ok…situazione sotto controllo sta arrivando l’ora X…tra poco arriverà la mandria di extra europei ed io mi sto già preparando,in fondo chiedono poco UN BEL TACCHINO DA 13 KILI,li devo prendere alla stazione, riportare al’aereoporto di Pisa,e poi c’è la gita turistica da Prada e poi che cosa mi aspetterà quest’anno???…ma si dai mi chiameranno per cantare canzoni tipiche toscane natalizie, magari vestita da renna, magari vestita metà da renna e metà da elfo….OOO CHE GIRAMENTO DI RENNE!! non mi piace, non mi piace gestire tutto questo, non mi sento in ordine con gli ordini, sono una fuoriregole, sono una scintilla, un improvvisata ad una cena alla quale non ero stata invitata. Mi sento come uno di quei nani da giardino, c’è qualcuno che non ha capito che senza biancaneve sono un nano spacciato! cresce in me l’esigenza di sparire dietro al sipario,e invece diventerò il ripieno di un tacchino!
Tra le cose che non credevo mi mancassero tanto metto la maledetta quotidianetà, quella fatta di un enorme massa di gente rincoglionita,di stress apatico, magari di un impulso stupido.Da questa corda di violino oggi mando un bacio a Vito (ti ho già ricordato in un post…ma hai fatto finta di niente) SANTO UOMO , e tutti saranno daccordo con me, grazie mille hai dato una bella potata a dei giorni secchi e insulsi.
per chi si domandasse come sono le canzoni tipiche natalizie toscane
Dic 16, 2007 - Senza categoria    2 Comments

Autoscatto

b938793f773b654960ff11f2e3cafd31.jpgIl pranzo della domenica…..maremma quanto tempo è passato, ci si riuniva a mezzogiorno e mezzo dalla nonna, c’era l’antipasto, la pasta al forno, l’arrosto con le patate e come dolce un bel mascarpone, era peggio che andare ad un matrimonio, un rito che non si poteva saltare, dalla nonna ci si andava per forza….non sii dovevano fare storie inutile, inventarsi bruschette negli occhi o altro…..e poi mi vestivo come per il giorno della comunione, sembrao la madonna di lourdes…mi mettevo tutti gli anellini d’oro, la minigonna rosa e la mamma mi faceva i codini…e poi cosa è successo?…..oggi è domenica per fortuna ho un angelo custode che mi ha prparato il brodo con il lesso…..è successo che la nonna ha iniziato a cucinare dei tagliolini in busta con i gamberetti, colpa della mucca pazza, colpa dei polli malati,…insomma la nonna ci avvelenava con gamberi e panna…ed il pomeriggio si trasformava in una gara a chi beveva più diger selz…ma poi è successo che sono diventata una donna e le donne si tritano il cervello con la storia del grasso e della cellulite, le donne si rovinano l’esistenza con la storia della perfezione ed altre menate simili.E così è successo….mi vergogno di non aver portato rispetto a quella meravigliosa tavola ed al suo valore, mi vergogno spesso di non riuscire ad ingoiare quel morso di bene che c’è nelle cose che ti cucinano gli altri, perchè mangiare ed assaporare è uno dei valori più nobili della nostra esistenza….ma poi oggi voglio dire anche un bel vaffanculo a me che fino a poco tempo fa (ma forse ancora oggi) mi sono sciolta in un infantile pianto perchè non ero all’altezza, perchè faceva tutto schifo e non avevo niente che mi stesse bene.Genny sei una donna con i controcoglioni e questo basta…ma poi se non vi garbo non siete costretti a guardarmi! evviva i passatelli in brodo e anche quelle cose grasse che mi fanno sentire davvero bene!

Dic 14, 2007 - Senza categoria    1 Comment

GRINTA RAGAZZA GRINTA!

15e1bd05c9c27c025790f3a4f0d30c95.jpg

 

plin!…la lucina di Natale che si accende, il babbo che bestemmia, la mamma che lo infama….e i bimbi che lo raccontano il giorno dopo a scuola, dio santo cosa ci può essere dietro  ad una luce!…e non per fare pubblicità all’Enel o a tutti i meravigliosi elettricisti del mondo…ma la LUCE è una cosa meravigliosa….forse è per questo che si associa a Dio,al paradiso ad un orgasmo…..e LUCE FU!!….insomma perchè non possiamo avere anche noi il nostro bel carica batterie???? che ci voleva con tutti quei bei buchini che abbiamo in giro per il corpo…ed io sarei anche avvantaggiata visto che fino a poco tempo fa avevo un meraviglioso piercing sotto il labbro,ah per onor di cronaca è stato tolto allo scoccare dei trant’anni quando misteriosamente ho scoperto che forse mi stava rovinando una leggiadra rosea gengiva,comunque ci vorrebbe una bella lucina rossa magari dietro l’orecchio che s’illumina proprio quando non ce la fai più, quando tutto quello che potevi fare l’hai fatto, quando tutto quello che potevano evitare gli altri non è stato fatto…..BASTA! ..stanotte accendevo il cellulare sotto il piumone,mi guardavo i piedi, le mani era come se mi fossi persa in un altro mondo più piccolo il mio, non mi guardo mai tanto attentamente, ho scoperto che quello che vedo non è lo stesso di quello che vedono gli altri allora perchè continuare ad ingannarmi!!?

Dic 12, 2007 - Senza categoria    1 Comment

il parto notturno

42d8d6be601318864f519a4e902f00cc.jpgMi sto trasformando in un acciuga, cedo allo specchio e mi vedo una bella acciuga inespressiva.Non male, rinchiusa in questo bel castello, mi aggiro per le stanze in preda al niente, non c’è niente a parte un cielo dalle mille sfumature e me stessa.

Dic 11, 2007 - Senza categoria    2 Comments

PROMETTIMI UNA CANZONE

http://lacasadiansiogenny.myblog.it/media/01/02/cdb2405b7b0591318288f5fc19d8d60b.mp3
EDO mi parla da una chat, abbiamo condiviso più di un estate su un tetto in sardegna, con tutta la sua pazienza ha cercato di gestire il mio animo burrascosco, ha ballato il tip tap sulle mie lacrime, mi ha rinchiusa in una teca tra gatti e colline,ha fotografato la mia parte indiscreta e intima.Edo te l’ho promesso che avrei scritto di te, ed eccomi, proprio qui su intenet dove una ricerca di Sociologia mi ha portata un po più lontana.Costruire è di una difficoltà impressionante, ci sono le regole, c’è la giornata storta, ci sono gli altri che si impicciano sempre, costruire necessita sacrifico e tanta fede,e poi ci si ritrova nei silenzi con la pretesa di sapere già tutto dell’altro, ma tu lo sai non è così.Mi piacerebbe spiegarvi il segreto del non costruire del vivere ogni giorno per come viene, ma proprio io che a volte non dormo nella speranza di gestire il destino, sono la persona meno adatta.Ma Edo è così lo scrive in una canzone, in ogni nota cambia il mio umore,e se fossi Irene ti chiederei scusa per tutte le volte che non ti ho potuto spiegare cosa stavo cercando ed in quale nido volevo posarmi…a volte ti cerco e tu mi ricordi che sono una principessa e che ho trovatonil mio tesoro e tu? il tuo tesoro lo devi costruire ma senza farci troppo caso…è ad Irene che ho visto solo una volta in fotografia che do un volto.Sai che c’è?….che certe cose capitano e ti spaccano il torace ma lo so che tanto tu lo sai.
Dic 11, 2007 - Senza categoria    2 Comments

…..ed è festa!

e7d1f8f5c7e29c510552a93c6a49dc6f.jpg
Ho trovato la mia amica Paolina nel web…..in mutandine rosa e con l’I POD!!
Siete tutti invitati, tutti invitati a questo pensiero di matrimonio.La nonna ieri mi ha guardata e mi ha detto” se ti devi proprio sposare vestiti di rosso!!” la bellezza di 86 anni vissuti tra nipoti e sugo di crostini, 86 anni la fede al dito, un nonno che non c’è più, almeno in questa terra.
Io l’ho guardata e mi sono messa a ridere, piangevo e ridevo, pensavo a quando da piccolina guardavo l’album di matrimonio dei miei…..che orrore!!
Mia mamma vestita di nero , con i camperos e il cappello di paglia, un espressione poco felice ed io che dal pancione fischiavo l’inno alla gioia, mio babbo con la faccia da bimbo e l’occhio preoccupato verso il fututo,ed io dentro al pancione che giocavo a nascondino.
Se mi sposo lo faccio e rido.
se mi sposo lo faccio perchè non mi è mai capitato un culo così grande, incontrarlo sopra una scala.
Se mi sposo mi vesto di giallo e penserò che in fondo la vita è così, elettrica e volubile.
E tra resti di riso e sogni accesi cercherò di pensare a fare del mio meglio, come faccio sempre,
a piedi scalzi e senza pigiama nel cassetto.
Mia nonna sa che ogni sacrificio ha un costo
io so che mia nonna è l’ultimo esemplare di chioccia….
lei si è sposata in bianco e nonostante le foto siano vecchie
la sua espressione è fiera ed elegante.
Mia nonna la mia droga!
siete tutti invitati con vestiti colorati
e poi si vedrà………
io figlia di divorziati cronici,
che ne dite ci provo?
PS. ATTENZIONE COLLEGHE CHE TROVO ANCHE VOI NEL WEB!

Immagine.bmp

Dic 10, 2007 - Senza categoria    3 Comments

trauma infantile

                   http://it.youtube.com/watch?v=_G0rkCPnqms

Destra sinistra, sinistra destra…..forse mi chiamo così perchè da piccola non sapevo riconoscere la destra dalla sinistra, a quanto so problema di molti bambini, comunque il fatto è che negli anni ottanta si facevano canzoni costruttive, canzoni dei cartoni intendo, insomma c’era l’amore, il gioco ,, il sesso….destra sinistra sinistra destra…inno promotore dell’utilizzo di entrambi gli arti per le pratiche autoerotiche, giustamente altrimenti la destra si atrofizza…mmm be ma non volevo finire lì!! Volevo parlare degli amici , di tutte quelle persone speciali che si incontrano e che si perdono lungo il camino, lungo i kilometri ,l’educazione e le fughe.Ho voluto bene a tante persone, ma sono sempre fuggita, sapevo che me ne sarei andata, sapevo il mio bene aveva un tempo, quello di ricaricare l’energie e di cambiare numero di telefono. Non riesco a concentrarmi su poche persone, voglio un bene enorme a tutti quegli occhi che si sono fermati ad assaporare momenti con me.E poi ci sono gli altri, gli irrinunciabili, quelli che non riuscirei a perdere, quelli che renderei piccoli con un laser magico per tenerli in tasca.Ho un amico.Ho un amico che non protesta, che non giudica, che prega Dio anche per me, che non mi sottolinea il fatto che sono fatta così, ho un amico che gestisce il panico e lo rende pongo, che modella le mie parti burrascose, ho un amico che a volte sparicse e mi lascia davanti ad un errore,e poi ritorna e un po si vergogna.Ho un amico e ne ho tanti, ho tutti quelli che hanno accolto la mia nuova io un po incasinata e tormentata.E poi ho un amica che un po di anni fa mi ha dato la speranza offrendomi un posto, un posto di lavoro in prima fila.E poi ho tutti voi…quelli vecchi e quelli che verranno.Cosa voglio di più???? COLPIRE AL VOLO UNA PALLA!

Dic 9, 2007 - Senza categoria    2 Comments

Cade la pioggia

Avete per caso visto le mie palle?…no perchè mi pareva di averle messe in cantina, ma forse le ho perse nel mio tredicesimo trasloco, no perchè ne avrei proprio bisogno, oggi, adesso in questo preciso istante, magari ne vendono di usate su e.bay, magari se le acquisto oggi entro martedi mattina arrivano…..