Mar 21, 2008 - Senza categoria    No Comments

Ninna Nonna

1205b49dfcec82839b8b8f49a26da0cd.jpgMi sono trasferita in questo mondo strano, sono forse scappata da gli obblighi di una famiglia…ma questa è sempre la solita zuppa riscaldata…la mia solita..ma che bello sognare l’acqua adesso, pensare che non ho più paura, che è come l’abbraccio di una mamma, e così tocco il fondo…ma nel vero senso della parola, tengo l’aria mi immergo e tocco il fondo…Dio che conquista sfrenata…quando nuoto, quando riesco ad intraprendere una strda nuova, quando mi decido a fare qualcosa che non avrei mai pensato di fare, mi sento una persona nuova, mi sento come l’ anima di una bambina, con la stessa energia, e la stessa felicità che mi esplode dentro e mi fa fare salti di gioa.Adesso la vita è diversa, sembra aprirsi a tante scelte, che non sono più obblighi ma l’una indipendente dall’altra, adesso che non sento più questo legame forte con il corpo e la sua fine mi sento felice anche solo di vivere un giorno,mi basta, se ogni giorno è così mi basta in sè.Qualcuno con la “Q” maiuscola ieri sera mi ha detto: “CREDI DI PIU’ NELLE TUE SPALLE”, e adesso ci credo, mi porto dietro i segni di vagoni pesanti da trascinare, ma adesso il treno sfreccia anche solo con un soffio.E tutto serve.E poi ho ancora una nonna, quella nonna che della sana semplicità ne ha fatto una regola di vita, quella che vive nel mio ti voglio bene quotidiano, che si affaccia e si nasconde dietro le giganti caramelle gommose,quella nonna lunedi verrà a vedere quello che ho costruito, adesso può, adesso sarà fiera e tranquilla, adesso mi sento nipote, prima ero solo “cosa”.In tutto questo c’è un trucco…..crederci sempre!

Mar 18, 2008 - Senza categoria    No Comments

Me


Mar 18, 2008 - Senza categoria    2 Comments

31 BUONI MOTIVI

cb7b5b864e29bd750633ec10da766bd3.jpgae406f345776d5b8d7167e4f64ec0947.jpg

ho 31 buoni motivi per dire che oggi sarà un giorno come quelli descritti nella canzoni, ho 31 buoni motivi perchè un compleanno è sempre un compleanno, e perchè non saranno certo i 31 anni ad abbattere l’idea che oggi mi voglio sentire più principessa di sempre.Quando sei piccola pensi a come sarai a trent’anni…penso di non aver deluso la piccola me,non sono diventata una ballerina e neanche un attrice, ma sul palco mi ci sono messa spesso…e volentieri.Ho trentuno buono motivi per dire grazie all’infinita voglia di esplorare, a quella curiosità che mi da tanto e che cerca sempre un posto nel cuore per le cose nuove, ho trenta e passa giorni da festeggiare, quelli in cui mi sono resa conto di poter sbagliare senza che nessuno faccia una rivoluzione.Ho trentuno eccezioni per ogni regola, ho un garage pieno di libri e di scarpe e non mi ero mai resa conto di quanto mi vizio tutte le volte che ci guardo.Ho un tappeto sul quale volare ogni volta che non mi piace stare qua, una casa in toscana, e il tuo fantastico sorriso da non perdere di vista.Ho i biscotti e le ricette magiche della Roby.E sono trentuno anni che ogni 18 marzo mi do un bacio-

Mar 17, 2008 - Senza categoria    No Comments

BENVENUTA

Benvenuta VERONICA!

questa è la mia piccola dedica….che la tua vita sia splendida e piena di felicità!

La felicita’

E crescendo impari che la felicità non e’ quella delle grandi cose. Non e’ quella che si insegue a vent’anni, quando, come gladiatori si combatte il mondo per uscirne vittoriosi… La felicità non e’ quella che affanosamente si insegue credendo che l’amore sia tutto o niente,… non e’ quella delle emozioni forti che fanno il “botto” e che esplodono fuori con tuoni spettacolari…, la felicità non e’ quella di grattacieli da scalare, di sfide da vincere mettendosi continuamente alla prova.

Crescendo impari che la felicità e’ fatta di cose piccole ma preziose…. …e impari che il profumo del caffe’ al mattino e’ un piccolo rituale di felicità, che bastano le note di una canzone, le sensazioni di un libro dai colori che scaldano il cuore, che bastano gli aromi di una cucina, la poesia dei pittori della felicità, che basta il muso del tuo gatto o del tuo cane per sentire una felicità lieve. E impari che la felicità e’ fatta di emozioni in punta di piedi, di piccole esplosioni che in sordina allargano il cuore, che le stelle ti possono commuovere e il sole far brillare gli occhi, e impari che un campo di girasoli sa illuminarti il volto, che il profumo della primavera ti sveglia dall’inverno, e che sederti a leggere all’ombra di un albero rilassa e libera i pensieri.

E impari che l’amore e’ fatto di sensazioni delicate, di piccole scintille allo stomaco, di presenze vicine anche se lontane, e impari che il tempo si dilata e che quei 5 minuti sono preziosi e lunghi più di tante ore, e impari che basta chiudere gli occhi, accendere i sensi, sfornellare in cucina, leggere una poesia, scrivere su un libro o guardare una foto per annullare il tempo e le distanze ed essere con chi ami. E impari che sentire una voce al telefono, ricevere un messaggio inaspettato, sono piccolo attimi felici. E impari ad avere, nel cassetto e nel cuore, sogni piccoli ma preziosi. E impari che tenere in braccio un bimbo e’ una deliziosa felicità. E impari che i regali più grandi sono quelli che parlano delle persone che ami… E impari che c’e’ felicità anche in quella urgenza di scrivere su un foglio i tuoi pensieri, che c’e’ qualcosa di amaramente felice anche nella malinconia.

E impari che nonostante le tue difese, nonostante il tuo volere o il tuo destino, in ogni gabbiano che vola c’e’ nel cuore un piccolo-grande Jonathan Livingston. E impari quanto sia bella e grandiosa la semplicità.

 

Mar 16, 2008 - Senza categoria    No Comments

Lascio correre

Lascio correre il rischio alle gambe di espodere di fatica….sono stanca , ma la strada ed il paesaggio mi danno la forza di spingere ancora, di continuare, andare in biciccletta è un altra delle occasioni che mi sono persa a causa della mia pigrizia.Avrei dovuto capire prima l’importanza di sentire il cuore che pulsa veloce e costante su una salita, è meraviglioso quel gioco tra forza e testa, tra l’essere presenti o lasciare che le gambe facciano un percorso diverso dal tuo.E poi c’è il sole che ti riscalda il collo, ti innietta energia epidermica, ti scatena il desiderio di arrivare, sono stanca ma pedalo, arrivo in fondo.Come in tutte le cose che comincio, non rimango tanto li ad aspettare a pensare che potrò farlo domani si fa e basta, subito, si impara e non ci si tira mai indietro.Sono delusa dio cristo! delusa di quella me che si aspetta che ad ogni abbraccio ce ne siano in cambio 100.Ad ogni sorriso dato ho accompagnato un bel “ci sono”,ma bisogna aspettarsi il minimo, il minimo indispensabile, i rapporti sono così, genny i rapporti non si coltivano, fermati al solo giorno che poi tutto si cancella.Sono giorni che la voce cerca di portare via l’imbarazzo, l’angoscia,e la delusione, cerco di chiedermi in che cosa ho sbagliato, in quale vaso ho nascosto l’errore e l’unica risposta che ho ricevuto è: SEI DIVERSA!….diversa da cosa? diversa da quale punto di vista? e così pedalo, allegra e spensierata tra gli alberi in fiore, ed un cielo che sembra volersi fare accarezzare e quello che sono lo esprimo all’aria, a quel desiderio di poter arrivare un giorno a fregarmene.

Mar 11, 2008 - Senza categoria    1 Comment

la sera

7c1ca6a20b65c081ea7ced2dff864e9d.jpgla sera ha il gusto del non vissuto ancora, come se dovesse calare il sipario e aprirsene un altro per una nuova commedia, la sera adesso ha il senso di famiglia, i fornelli che sprigionano profumo, un gioco in più col gatto, la tv che racconta fatti di sottofondo.La sera mi ricorda Cabiria, i suoi capelli scuri, e le fossette rassicuranti sulle guance, sempre una parola in più da ascoltare, una donna serenamente ironica da poter imitare.E lo spezzatino con le patate, la pentola a pressione, e le volte che ripassavo filosofia stando al telefono con un amica.La sera adesso è come ascoltare Mina, non ne posso fare a meno, è una voce, uno spettacolo inimitabile,un sapore dolciastro nella punta della lingua.E tutto intorno c’è il tempo che sembra svilupparsi in senso verticale, come una tabella di publisher, si allunga secondo quello che ci infili, ti si presenta come un opportunità, per fare, o solo per non fare.Tra qualche giorno avrò 31 anni adesso davvero non posso chiedere di più! quindi smettila di pensare al regalo ma continua a rendermi unica.

Mar 9, 2008 - Senza categoria    No Comments

Luci

217f1f09453f9b88112e1560a79d03fd.jpg

Ho ripreso la mia testa….non mi ricordo il giorno in cui ho deciso di spegnere la luce, c’erano segnali di debolezza, un letto scomodo e la pigrizia di chi ha paura di non riuscire a vivere, c’era poca luce e offuscata e così con un click ho spento tutto.Il tempo passa, lascia segni e segnali, si preoccupa di tutto il contorno sbiadito, ed io al buio non ho più messo a fuoco.La luce,si è riaccesa senza che lo cercassi, si è riaccesa nella curiosità che adesso metto nelle cose, nel mio naso che annusa , nei sensi che non smettono di percepire e mi rendono stranamente tranquilla, ed ero inquieta, ed ero infelice.Il buio è servito per capire di quante cose belle a volte ci contorniamo e disprezziamo, il buio sta dentro ognuno, le parti in ombra ci rendono incapaci di sentire, la foschia che si insinua nella testa e l’ansia sale,perchè ho smesso di pensare, di lanciarmi proprio per non cadere.Come ho potuto rendere tutto così piatto? mi vergogno un po…..quando penso di non aver continuato a studiare, a leggere, a dipingere nella testa un futuro….mi vergogno perchè avevo la convinzione di non dover più imparare niente….bella stronzata quell’idea maledetta del “non ho più bisogno di niente!”.

Oggi studio di nuovo Dreamweaver e sono pazza di gioia, la testa bassa, il profumo della matita, e quelle pagine che sfiorate dall’indice producono vbrazioni…..è domenica ed imparo che niente e nessuno mi può regalare questa sensazione di vacanza…

…..grazie mamma e babbo per tutte le telefonate di questa settimana….ne avevo bisogno!!!

 http://it.youtube.com/watch?v=Q56pHCGrlc4

Mar 2, 2008 - Senza categoria    2 Comments

equilibri

cacdc497d6478b6ae1a6c7670ec40114.jpg

Domenica 2 marzo………Completa, libera,concentrata, sublimamente disordinata, affogata di dolore perchè credevo fosse diverso, intimamente tradita ma felice di averlo scoperto….e nuovamente eccitata, in carreggiata, in onda, al settimo cielo.E cristo! se ci credo, alla forza del pensiero,all’entusiasmo per una scoperta nuova, per delle persone diverse e pulite, per la professionalità a trecentosessanta gradi, perchè è di questo che si tratta, solo di questo.E dopo tutto il concentrato della zolletta di zucchero, una bella gita in moto, il sole che scotta le guance, ed il sonnellino sdraiati a baciarci, sono qui in pole position, per affrontare il nuovo, l’ignoto, una nuova pagine del capitolo “procedo a piccoli passi”.Volevo dire qulcosa a qualcuno, ma poi ho preso consapevolezza che a tutto il resto del mondo può anche non fregare niente della mia vita, in fondo il mondo è fatto di vite, l’unica differenza è tra quelli che se la godono, e quelli che pensano solo a giudicare  quella degli altri.Ma non è il mio caso, fortunatamente ho un bello schieramento e diverse cosucce alle quali pensare,ho voglia di iniziare, di imparare, di sbagliare e ricominciare.Ho solo una cosa che mi preoccupa: sono pronta ad affrontare una sconfitta?

http://it.youtube.com/watch?v=8NImtAT6yro

Feb 21, 2008 - Senza categoria    1 Comment

A caccia di superstiti

Vivere in condominio sembra essere diventata una cosa da coraggiosi, vivere in un condominio comporta spirito di avventura, alte doti comunicative ed una bella stiva di pazienza…..diciamo le cose come stanno vivere in condominio può diventare una bella rottura di…beeeeeeeeeep!..ecco noi viviamo da poco in quel condominio ma già dal primo sopralluogo ci rendemmo conto che quelle persone avevano un espressione strana!…e quando dico un espressione strana mi riferisco al fatto che mentre stavamo salendo le scale eravamo accompagnati da famelici grugniti…ok ok sto esagerando (e questo l’ho scritto solo per Moreno).Volevo arrivare solo ad una considerazione: ” se chiamo faenza spurghi… perchè mi si è allagata la cucina….significa che ce n’era bisogno…e che sicuramente non è colpa della nostra cacca se i pozzetti sono pieni…ma di voi caccheroni che o ne fate troppo o non fate pulire mai perchè avete il braccino corto!!!!!!!!!!!!!”…..ecco ce l’ho fatta l’ho scritto così non tengo tutto dentro rischiando gastriti acute.Grazie blog, grazie internet, grazie Italia.

                                               

Feb 19, 2008 - Senza categoria    No Comments

aMOreMIo

Chissà se riuscirai a leggermi senza pensare che sono troppo triste…chissà se riuscirai un giorno ad accettare tutta quella confusione che lascio in giro,nei giorni di vita passata e nei sogni futuri…amore mio BENARRIVATO in questi piccoli pensieri stonati…ti aspettavo da un bel po…chissà se arriverai almeno alla pagina dove non avrò più niente da dire???……

FATTI UNA FOTO!!!!!!

24511975730b9c675cec781ef1e69c8c.jpg