Lug 18, 2014 - Senza categoria    No Comments

Stupido stupore

 

 

 

IMG_3012

 

 

Ero sicura che prima o poi ci sarei ricaduta, una breve pausa fatta di istinti ed eccomi a non percepire più la realtà.Un 2014 decisamente in salita mi ha inghiottita in una sostanza poco nitida, mi sono trovata senza biglietti da visita, senza fotografie senza un nome e una storia, persa in una piazza fatta di carta.Si chiamano momenti bui, capitano, si chiama “visione distorta ed esasperata della realtà”.Io più che distorta mi sono trovata dopo anni con i piedi incollati alla superficie di un ufficio senza poter dire :”fermati mondo che scendo”L’entusiasmo scaduto dentro al frigorifero, la fatica sempre dentro la borsa, le chiavi di casa appese su un ramo. Non c’è prigionia peggiore di quella che crea il corpo quando la bocca e le mani non esprimono, quando il sangue si fa amaro e gli occhi perdono la visuale ampia e si focalizzano solo sull’ora e poi mai.Non sono una persona triste, sono una donna impulsiva, sono una sognatrice seriale, una di quelle che tagliano i capelli per allegerire i pensieri, che mettono scarpe diverse, una di quelle che non pensano a fare stare bene la cintura con la borsa, ma piuttosto il colore della copertina di un libro con quello del cielo, sono un eterna bambina senza il controllo dell’ora e del conto corrente, sono una palla al balzo caduta nelle mani sbagliate.Ci sono volute ore intense di non percezione, giorni di litigate con uno schermo piatto,ci sono volute perdite, finte battaglie, una valigia vuota riposta dentro un hard disk ed eccomi a fare il bilancio oggi.Gennaio, ti ringrazio per il compleanno di mio figlio, per la grinta e la determinazione, Febbraio, ti ringrazio per la gastrite,gli errori e il tremolio alle mani, Marzo ti ringrazio per la prova di coraggio, la lacrima facile e la scoperta di un corpo diverso, Aprile ti ringrazio per il dolore, la rassegnazione, il disagio, Maggio grazie per la scoperta, la vacanza in Sicilia, la rinascita, a te Giugno grazie per il ritrovamento del mio controllo, il profumo dei gelsi e la fine di un sogno, a te infine Luglio devo molto, un compleanno importante,la grinta che spinge da ogni parte, ma visto che non sei ancora finito ti prego di cercare ovunque l’entusiasmo, sono mesi che non lo trovo più, eppure ricordo bene di averne ricevuto in dono molto fin da quando ero piccola, riconosco di averne utilizzato in grande dosi ma non può essere finito proprio adesso, proprio adesso no! Sono stupita, stupita da quanto tempo perdo a pensare, da tutto il tempo che trascorro a trovare alternative, sono stupita di me stessa,dal mio attaccamento alla vita e al tempo stesso da quanto in questi mesi mi abbia spaventata vivere ogni giorno.

 

Amore della mia vita,

so che quando leggerai queste righe non capirai del tutto, tua mamma è decisamente filodrammatica nell’esporre momenti e pensieri un pò più tristi, fortunatamente non è niente di grave, il periodo in generale nel mondo non è un granchè, una grande crisi di ideali,pochi soldi, guerre dove muoiono tante persone.La mia è una costante guerra interiore, quella della perfezione.Nessuno è perfetto, e prima lo capirai prima ti sentirai meglio.Immaginati la tristezza che sarebbe se tutti fossimo perfetti.Le doti più grandi spesso vengono fuori dalle imperfezioni.Tu non sei perfetto, ma sei mio figlio, hai 4 anni e mezzo, hai subito un intervento dove ti hanno messo dei drenaggi nelle orecchie e tu vai a raccontare che non sei un bambino come tutti gli altri, ma un bambino speciale perchè hai due tubicini in più nelle orecchie, metti tappi e cuffia e nuoti senza braccioli nell’acqua alta, adori la piscina.Continui ad inventarti termini e dai anche una spiegazione logica,sei un bambino testardo, determinato, sei un bambino con una grande fantasia, usi i travestimenti per entrare nel tuo mondo e fai stacchetti e canzoni per ogni momento diverso della giornata.Continuo ad essere innamorata di te,  nonostante i piedi non siano più piccoli e nonostante un a tua forte indole all’autonomia. Ti vedo crescere e ringrazio per ogni giorno che ti vivo così sereno e felice, cerca di continuare a stupirti come fai oggi per tutti i tuoi progressi e le tue conquiste…..io qualche volta mi dimentico di farlo! Ti voglio bene fino al mondo di batman ed oltre

la tua mamma

Stupido stuporeultima modifica: 2014-07-18T13:54:03+00:00da gennymell
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento