Set 7, 2012 - Senza categoria    No Comments

Onesta dichiarazione di intenti

 

 

 

L’altro giorno la mia vicina affascinata dal  mio terrazzo ,cumulo di niente, di un gatto rosso e dei suoi bisogni,  mi osserva, io vestita di una canottiera da canottiere di uno scopone e di uno straccio ricambio lo sguardo, così in silenzio. E’ il mio tatuaggio sulla schiena a creare scompiglio. Lo è da almeno un anno, da quando quelli che mi credevano in un modo adesso mi credono in un altro, lo è per quelli che mi vedono uscire di casa con le decolté ed  un bambino in braccio , lo è per il mio compagno che nonostante i sette anni insieme non capisce il perché mi sia dovuta tatuare tutto un mondo sulle spalle.

Onestamente: la mia parte ribelle non sta in quei disegni ma più semplicemente nella scelta che ho fatto di mettere radici.

Chi mi conosce lo sa che se sparisco poi ritorno, che se non rispondo poi ritorno che se non domando domanderò. Chi mi conosce sorride pensandomi così imperfetta, così stupidamente creativa .

Attacata ad un lembo di gonna ormai logoro, mi accorgo che gli anni passano e che i miei desideri aumentano. Perchè scendere dalla nuvole quando si può ancora salire?cara vicina che mi guardi e pensi non posso prometterti che non disegnerò ancora qualcosa di me su di me, che non colorerò più i capelli che non mi vedrai più saltare nelle pozzanghere sotto il temporale.

 

 E a te? a te che non hai ancora capito chi sono cosa posso promettere?

 

che non smetterò di amarti anche quando non capirai, che porterò orgogliosa i segni del tempo passato con te, che il tuo nome è stampato con un bel carattere nello stomaco. Che se avrò voglia di scappare sarai il primo a saperlo e se scapperai sarò la prima a non chiamare perché la libertà è il primo dei nostri diritti.

Onesta dichiarazione di intentiultima modifica: 2012-09-07T15:27:27+00:00da gennymell
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento