Apr 18, 2011 - Senza categoria    No Comments

UN GIOCO SERIO

ciuccio.jpg
La piantina di menta ha preso il suo posto nel bicchiere di vetro e aspetta solo un vaso dove crescere, la sdraio blu occupa il suo spazio  sul terrazzino.E questi quasi tre mesi, mi sono sfuggiti, disorientata dai malanni di stagione di un bambino di quindici mesi suonati, anestetizzata da una sinusite e le sue conseguenze psicofisiche.Poi mi riprendo, mi riprendo e ricomincio il ciclo naturale della vita, mi sistemo il cerchietto su una frangia diventata lunga, arrotolo le maniche e riprendo a scivolare su questo scivolo, a volte in salita, ma troppo affascinante da non vivere. Ri-cominciare da un corso di fotografia, ricominciare ad apprezzare anche il bianco e nero, ripartire dal ritmo incalzante di lorenzo e da un nuovo posticino dove spizzicare sushi. Inizio di nuovo a dondolarmi, con voi sulle ginocchia, con il mio corpo in prima fila, è così la felicità a singhiozzi, si imbatte tra le nuvole ed i primi raggi di sole, povertà di parole quando il mondo gira un po al contrario quando non ho il tempo di ascoltare, di proteggere, di tenere la mia vita lontana dai meccanismi perversi della gente curiosa.Non è detto che stia facendo bene, non mi appartiene la verità, solo una minuscola famiglia e le mie passioni.E così nuda e informe , riparto da questa buffa primavera, riparto dal mio parco giochi, con l’ennesima voglia di migliorare la qualità dell’anima, la qualità di tempo da trascorrere in una giornata, la qualità del sorriso.Voglio praticare l’allegria, come qualcuno consiglia.
SOLO PER TE
che dirti se non che : dici bene la parola GRAZIE, ti confronti con lo sguardo, baci la tua immagine riflessa sullo specchio, balli come un ballerino di tango, ti avvicini alla porta e saluti, hai la mia stessa voglia di libertà, dormi sempre come un ghiro, mangi una pizza baby tutto da solo, ti improvvisi cuoco con pentole e mestoli, ti arrampichi sopra il trenino e raggiungi tutto, adori i libri e li  chiami BRRRR.Hai avuto la varicella a marzo, una brochilote a marzo, le placche alla gola a marzo e di nuovo bronchiolite ad aprile, ma nonostante tutto hai sempre dormito nel tuo lettino, mangiato tutto e tenuto la forza anche per me.Porti il numero ventuno  e corri con le tue nuove scarpe da ginnastica.Ti sono cresciuti altri due dentini sopra e due sotto e adesso vedo le puntine dei premolari.Tutto cambia tu cambi ogni giorno, cambia il mio modo di amarti.Sei un bambino decisamente riflessivo, ma quando ti scateni sei il mio enry uragano.
UN GIOCO SERIOultima modifica: 2011-04-18T12:10:24+00:00da gennymell
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento