Set 2, 2010 - Senza categoria    2 Comments

Profumi di vita

Se penso a quante volte ho annusato la tua testolina questa mattina mi viene un po da ridere, hai ancora quel profumo di latte e miele, di caramella gommosa che non staccherei mai le narici dai tuoi pochi capelli.L’ho voluto sentire fino all’ultimo fino alle otto e quaranta quando ti ho lasciato tra le braccia di chi per i prossimi mesi si occuperà di te. Credimi Enrico era un bel pò di tempo che il cuore non mi si attorcigliava su se stesso, che il respiro non si bloccava trattenendosi in fondo allo stomaco.Hai sette mesi e mezzo ed ho oggi ho dovuto iniziare l’inserimento all’asilo.Che ti devo dire, qui funziona così,non è un vero e proprio asilo, perchè non ti hanno preso al comunale, forse pur essendo dei giovani squattrinati pensano che io possa rimanere a casa da lavoro continuando a prendere una miseria, o forse credono che i tuoi nonni facciano ogni giorno duecento kilometri per prendersi cura di te….o forse solamente stiamo vivendo un periodo un po particolare dove bisogna essere coraggiosi a costruire una famiglia.Ma io ci credo, credo che averti messo al mondo abbia migliorato le nostre vite credo anche che adesso che hai imparato a stare a sedere dominerai il tuo mondo con maggiore equilibrio.Tu sei rimasto in braccio ad un altra donna così pacioccone e pacifico e mentre chiudevo la porta alle mie spalle ti ho guardato con la coda dell’occhio: non te ne sei proprio accorto piccolo “irriconoscente”! E’ stata un ‘estate veloce, la prima estate della tua vita, hai una bella resistenza al caldo,ed in questo non somigli al tuo babbo, e per un periodo sei stato anche immune ai becchi di zanzara, ma la cosa sorprendente è che adori l’acqua, è proprio il tuo elemento.E’ un estate che sta volgendo al termine e con essa anche il nostro periodo di simbiosi finirà.Che dirti passare così tanto tempo con te è stato un grande onore, e se potessi ti accompagnerei fino al giorno in cui non ne sentiresti più il bisogno perchè sei l’esperienza più immensa che potessi provare, è triste pensare che tra poco passerai la maggiorparte del tuo tempo con altre persone, e mi fa ancora più rabbia non essere riuscita a chiedere un orario più flessibile, hai una mamma decisamente poco coraggiosa, ma come ti ho già scritto sopra il periodo che stiamo vivendo non ti offre grandi scelte se non quelle di non rischiare troppo.Amore mio cercherò di darti il meglio sempre, quello che hai avuto fino ad oggi: un bel sorriso insieme al buongiorno,la piscina i giochi e le corse in bicicletta e in quel poco tempo che ci rimane in una giornata la parola d’ordine sarà QUALITA’.E quel profumo di vita che mi rimane addosso sarà la scossa più grande di energia.Sei VITA.

P1060708.JPG
Profumi di vitaultima modifica: 2010-09-02T14:54:00+00:00da gennymell
Reposta per primo quest’articolo

2 Commenti

  • in questi tempi è vero..bisogna fare delle scelte..io per adesso riesco a scambiarmi con il papà e al massimo con i nonni..però sono stata contenta di ritonare al lavoro..anche perchè sono solo tre ore..nel resto della giornata mi porto Tommy in giro e me lo sbaciucchio tutto quanto!
    un abbracccio!

  • nuuuuuu fai volare anche me sui girasoli? ti prego!

Lascia un commento