Dic 17, 2009 - Senza categoria    1 Comment

Ci hai mai sognati?

cuoricino.jpg

Sai cosa impegna di più nella preparazione di un budino di marroni e cioccolato? è l’amore.

quello che esce dalle mani nervose di una piccola vita, mescolare gli ingredienti come se fosse la prima e l’ultima volta che lo preparerai, come se fosse troppa la responsabilità di un sapore così importante da riscoprire.Ho versato lacrime in quel budino , un po come se fossero l’ingrediente magico, ho cercato di immaginarti bambino che giri intorno al grembiule di tua mamma, con quegli occhietti vispi e la bontà che solo i bambini non hanno.Ho ingannato per un attimo me stessa e dentro quei quattro cucchiai di cacaco in polvere immaginarmi il viso di chi ti ha creato così profondamente onesto e umile. Vorrei mettere anche solo un po di quello che ogni tanto mi racconti nel mio essere madre, ma forse un ricettario e qualche vecchia pentola non potrà bastare, dovrai essere tu ad insegnarmi, a spiegarmi come certe ricette venivano così buone che ancora oggi ti riportano nella memoria immagini ed attimi.Non esiste un ingrediente segreto per essere dei buoni genitori, esiste solo quello che cercheremo di essere e quello che ci ha portati ad arrivare così in fretta a quello che sognavamo.Tu ci sogni?

 Amore la vita è così grande che io ti sogno spesso piccolo con Lei che ti accarezza, e mi prende così tanta rabbia che non puoi capire.Ti ameremo così tanto, mai da riempire tutti quei vuoti ma da tenerti per mano e non farti sentire mai solo, ti ameremo perchè tu possa sempre ricordare il profumo dei bomboloni fatti in casa.Vorrei essere tua madre per amarti d’altro amore…e anche per mille e mille altre ragioni, ti avrei visto molto prima molto presto.

Ci hai mai sognati?ultima modifica: 2009-12-17T17:41:06+00:00da gennymell
Reposta per primo quest’articolo

1 Commento

  • Ultimamente anche per me questa gravidanza è tutta una commozione…la paura è grande, a volte mi lamento perchè lui si muove tanto e mi fa male e ho paura che le contrazioni possano arrivare da un momento all’altro (ma d’altronde a quasi 37 settimane potrebbe essere normale…); poi riscopro la dolcezza in ogni movimento, suo che è riflesso nel mio e non può che essere gioia!
    Un abbraccio!

Lascia un commento