Dic 4, 2009 - Senza categoria    No Comments

L’albero di natale ed il cannolo siciliano

P1050295.JPG

Stamattina mi sono svegliata con la voglia di Sicilia.

 

Così con una naturalezza che mi ha spinto a fare tutto senza troppo pensare.Perchè in mezzo ad un analisi del sangue e degli esami per poter donare le cellule staminali del cordone ho sognato di essere ad Agrigento, su una vespa gialla i capelli lunghi sciolti al vento e i miei due uomini su un altra vespa, quella azzurra di mio nonno.La pioggia di uno dei primi giorni di questo inverno caldo, gli hug ai piedi e la sciarpa che ripara dal vento tagliente….ma niente io ero ferma sotto gli alberi di limone in fiore, nella brezza marina ed il sapore della granita.Le note distorte di un ospedale alle sette del mattino somiglia molto a quei momenti dove devi per forza uscire dal piumone e toccare con la punta del piede il pavimento freddo, tutto ghiacciato e quasi immobile, tutto così frenetico per le persone anziane che affrontano la loro missione giornaliera.Ed io,che cammino verso il bar pensando alle piante dei capperi che si arrampicano sulle vecchie mura, alla lava di un vulcano ormai in pensione e alle nostre mani che riempiono un secchiello sulla spiaggia.Un cielo grigio che non promette niente di buono,la fila per farsi dire “signora ma che bella pancia! tra poco ci siamo vero?” ed il solito entusiasmo da circo, perchè vallo a spiegare che tu stai pensando ad i cannoli farciti con la ricotta e le gocce di cioccolato, ad un piatto di pesce crudo ed un biberon da riempire di amore.Sono fatta così, partirei anche subito per andare a cercare un albero di Natale alle Egadi, perchè quest’anno Natale è come se si nascondesse per non farsi trovare, ed io che gioco alla caccia al tesoro con i miei piedi, mi gongolo sul divano e ti aspetto, come non ho mai aspettato nessuno.

L’albero di natale ed il cannolo sicilianoultima modifica: 2009-12-04T16:28:00+00:00da gennymell
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento