Ott 2, 2009 - Senza categoria    2 Comments

Dipendere dalla tua allegria

copertina.JPG

 

 

Non ho mai amato le dipendenze, dipendere è come essere schiavo, dipendere è come pensare di essere liberi dentro una gabbia. E’ un pò come non cercare oltre l’orizzonte o non darsi un’ alternativa.

 

Oggi mi sono svegliata con la voglia di dipendere dal mondo, di lasciarmi cadere nelle mani di qualcosa o qualcuno, di non avere un parere, un giudizio , di non livellarmi e non concentrarmi. Vorrei solo il giusto apporto di ironia ed il mio letto, un libro e un gatto. Una concentrazione mediocre e un velo di compassione da qualcuno. Dipendo dalle notti di sonno perso ma guadagnato in pensieri, da una cena a lume di candela, voglio dipendere da un pezzo di cioccolata, da un amica che ha bisogno di essere rincuorata, dal nuoto al mattino presto, da quello shopping che fa tenerezza, dalle lenzuola che volano appese ad un filo e dal profumo del bucato.

 Dipendo da un calzino vecchio che mi fa sorridere, dalla tua allegria e dal suo singhiozzo

Dipendere dalla tua allegriaultima modifica: 2009-10-02T11:53:38+00:00da gennymell
Reposta per primo quest’articolo

2 Commenti

Lascia un commento