Ago 4, 2009 - Senza categoria    No Comments

QUALCUNO MI PROTEGGA DA QUELLO CHE DESIDERO

Esiste una canzone che ultimamente mi da una felicità improvvisa, tipo che salterei dalla gioia, tipo che mi metterei a ballare in mezzo ad un supermercato pieno di gente, tipo che starei con gli occhi chiusi e le gambe incrociate tipo indiano, tipo che solo un tipo come me può capire la sensazione.Ma la musica! dio la musica! che esperienza notevole, che miracolo sovranaturale.Riemergo dalla vasca , con tutti quei miei esperimenti per capire cosa si sente quando si è completamente immersi in un corpo liquido, sono sicura che me ne pentirò, mi pentirò di non avere esagerato un pò, di non aver provato almeno per un attimo a pedalare senza mani in una discesa ad occhi chiusi.E quella canzone porco giuda mi trascina nella dimensione lontana dei desideri inattesi, e non c’entra niente, quello che dice non ha un senso adeguato al mio stato attuale, ma la percezione è che grazie a quella persona, grazie a quel momento esatto, grazie ad un episodio TUTTI I MIEI DESIDERI sono stati esauditi.Chiusa in un incanto adesso posso finalmente cercare qualcosa di diverso che non ha niente a che fare con il solito egoismo o con una schedina giocata al superenalotto, è in questa tormenta che ci butterei tutti, tutti insieme.Vorrei che tutti l’ascoltassero con le mie orecchie. Vorrei che ognuno traesse una conclusione così bella e limpida come la mia.Penso a mio babbo che ogni tanto viene qui e mi legge, mi piacerebbe che l’ascoltasse e che non si fermasse a capirne il senso ma che aprisse gli occhi così belli e sgranati come la prima volta che ha visto suo nipote in quell’ ecografia confusa, guardava oltre nonostante le macchie indefinite, mi piacerebbe che mio cugino così profondamente sensibile riuscisse a passare indenne la sua adolescenza e che non avesse bisogno un giorno di dire che gli anni migliori della sua vita sono stati dai 28 in su. Abbraccio sotto abbraccio mi lego profondamente alla mia famiglia, un bene talmente prezioso e irrinunciabile.E questa maledetta canzone che mi ricorda che sono volata sulla strada insieme a te, non sono rimasta mai uguale e che un giorno sono stata CLANDESTINA perchè mi vergognavo di dichiarare le mie debolezze.

ingiùjpg.jpg
QUALCUNO MI PROTEGGA DA QUELLO CHE DESIDEROultima modifica: 2009-08-04T17:48:00+00:00da gennymell
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento